Convegno: Sport e Diritti Umani

foto eventoMonza, 26 novembre 2016

"La cultura sportiva? È inutile lamentarsi dicendo che in Italia non c’è. La cultura sportiva non è un dato di fatto, ma qualcosa che sta a ciascuno di noi creare e plasmare. Ed è giusto che ci impegniamo a farlo, a tutti i livelli, su piccola e grande scala". Parola di Josefa Idem, intervenuta ieri, sabato 26 novembre, al convegno dal titolo "Sport e diritti umani", organizzato all’Urban Center di Monza dalla UPF Monza e dall’Uisp, Unione italiana sport per tutti.

Parlamentare italiana, ex ministra dello Sport, ma soprattutto grandissima sportiva, con una sfilza di medaglie olimpiche all’ attivo e il primato di aver partecipato a ben otto edizioni dei Giochi, l’ex canoista olimpica a Monza ci arriva in treno, puntualissima: "Oggi ho deciso di parlare di sport e pace come sportiva, non come politica, perché ho sperimentato come spesso l’esperienza politica in Parlamento sia tutt’altro che pacifica e corretta", esordisce. Leggi tutto...

Grigliata estiva 2016: condivisione e amicizia

foto eventoLugano, 21 agosto 2016

Domenica, 21 agosto 2016 abbiamo fatto la nostra tradizionale grigliata UPF-Ticino, godendo di un meraviglioso tempo estivo. Eravamo in 23 persone presenti, rappresentando tutte le fasce d'età.

Al mattino, mentre la brace si stava preparando per le costine e salsiccie sotto l'attenta cura di Pippo, la maggior parte di noi ci siamo riuniti in casa per ascoltare l'interessante testimonianza fatta da Cristian, un nostro ragazzo di 22 anni che ha partecipato per due anni in un progetto di volontariato in ambito educativo e sociale. Impressionante era il racconto dell'attività in Albania, dove ha lavorato per 5 mesi in un centro giovanile.

L'essenza del suo messaggio diceva che noi non possiamo dire a nessuno che cosa deve fare per migliorare la sua situazione senza essere noi stessi un impeccabile esempio di vita e disciplina, perché noi rappresentiamo con il nostro modo di essere il messaggio che vogliamo trasmettere. Leggi tutto...

Trofeo della Pace 2016: vince lo sport che unisce

foto eventoMonza, 26 giugno 2016

Un centinaio di giovani di tantissime nazionalità si sono ritrovati allo stadio Sada di Monza per l'ultima giornata del Trofeo della Pace e per il triangolare Freedom Cup, tornei interetnici di calcio a 7. Due manifestazioni in una quindi, per dare la possibilità di praticare lo sport preferito al maggior numero possibile di ragazzi, in maggioranza giovani profughi e richiedenti asilo, ospitati da varie comunità e associazioni del territorio brianzolo. Davvero numeroso il pubblico presente che ha potuto assistere, sostenendo le squadre con meritati applausi, a partite molto belle, giocate con tecnica e agonismo notevoli, sempre nel totale rispetto dell'avversario in campo, con tanti spunti e momenti che ne hanno fatto un'occasione di vera interazione, facendo parlare il linguaggio universale dello sport. Leggi tutto...

Peace Cup 2016

foto eventoNovazzano, 8 maggio 2016

Domenica 8 maggio, sul campo di calcio della Garbinasca a Novazzano, la Universal Peace Federation (UPF-Ticino) ha organizzato, in collaborazione con il Novazzano Calcio, la quarta edizione della "Peace Cup", un torneo calcistico che ha riunito 12 squadre di bambini di categoria "E".

Seguendo il motto "Gioca a calcio e costruisci la pace" i giovani sportivi hanno gareggiato per aggiudicarsi il titolo di campioni del fair-play.

Numerosi i riconoscimenti assegnati. Leggi tutto...

Report Spedizione Umanitaria 2016

Gruppo CH-OB-BUMoldova, 17 - 23 aprile 2016,

Carissimi sostenitori e amici, siamo appena rientrati dalla nostra 21° spedizione umanitaria in Moldavia. Descrivere in poche parole quello che abbiamo vissuto diventa sempre difficile.

Gli aspetti più importanti sono sempre quelli legati ai sentimenti: l’abbraccio forte finale con i responsabili IRFF, Valentin e Galina ha sancito ancora una volta l’amicizia tra le nostre Associazioni Italia e Moldova e nel nostro piccolo rafforzato i sentimenti di stima, sostegno e amicizia tra le nostre due nazioni.

Le fasi del nostro progetto: La spedizione dei pacchi, il viaggio in aereo, l’incontro con i responsabili con la verifica del programma stabilito, la visita dei luoghi e l’incontro con gli studenti, i bambini, e le loro famiglie. Sette giorni pieni d’incontri e attività. Il nostro compito è tato quello di rappresentare ognuno di voi di fronte a questi ragazzi e ai loro parenti e responsabili.

Leggi tutto...

Corso HARP, Pasqua 2016

Lugano, 25 - 28 marzo 2016

Dal 25 al 28 marzo 2016 si è tenuto a Lugano una piccola colonia alla quale hanno partecipato 19 ragazzi dai 15 ai 20 anni. Per dormire si sono organizzate tre famiglie che hanno ospitato dei ragazzi secondo le loro disponibilità.

Il primo giorno è stato il momento dell’arrivo dei ragazzi, chi è arrivato prima ha aiutato a preparare una merenda per poi mangiarla tutti insieme una volta che tutti fossero arrivati. La sera è stata fatta l’apertura della colonia spiegando brevemente le attività dei giorni successivi e facendo un po’ di giochi per rompere il ghiaccio e costruire il gruppo.

"All’inizio ero un po’ a disagio perché non conoscevo tutti, ma quando abbiamo fatto un po’ di giochi insieme alla sera mi sono resa conto di essere davvero felice di essere qui!" (uno dei partecipanti)

Leggi tutto...

Incontro sulla Visione e le Iniziative di Pace della UPF

Milano, 19 marzo 2016,

Si è concluso l'incontro di aggiornamento ed approfondimento tenutosi in via Cola Montano 40 a Milano, presenti una 20na di persone tra operatori della UPF, simpatizzanti, soci e Ambasciatori di Pace delle città di Monza, Milano e Bergamo.

Il presidente della UPF Italia, Carlo Zonato, in apertura, ha ripercorso le finalità e le peculiarità della Federazione (già riportate in un suo editoriale sulla rivista Voci di Pace)

Tra le quali: la realizzazione della pace all’interno del nostro mondo diviso avverrà attraverso la messa in atto del principio "vivere per gli altri", sia nella sfera pubblica sia in quella privata della vita;
la necessità di puntare decisamente verso la cultura della reciprocità e della interdipendenza, ricercando prosperità comune attraverso valori condivisi universalmente e di promuovere in modo responsabile una forte cooperazione interreligiosa, internazionale ma anche interdisciplinare;

Leggi tutto...

Spedizione umanitaria 2016

gruppo genitori Milano, 13 marzo 2016,

L'associazione IRFF–Italia organizza anche questo anno la spedizione umanitaria a favore degli orfanotrofi di Chisinau e Oras Balti in Moldavia.

La UPF–Ticino partecipa con l'invio di materiale dal Ticino e con l'adesione al progetto di "adozione-sostegno" a distanza di un giovane moldavo.

Domenica 13 marzo si è tenuto l'incontro per la raccolta dei pacchi presso la sede della FFWPU di Milano.

I partecipanti tra i quali molti sostenitori adottivi hanno potuto consegnare il proprio pacco che la irff consegnerà in occasione della spedizione umanitaria (17–23 aprile)

L'incontro è stato anche l'occasione per scambiarsi le esperienze personali e ricevere informazioni circa i programmi correnti e futuri.

Leggi tutto...

Educazione alla pace: il nutrimento delle coscienze"

foto eventoMonza, 26 settembre 2015

È stata una giornata intessuta di parole, di racconti e di proposte quella che si è svolta all’Urban Center del Teatro Binario 7 di Monza.

Una giornata che ha dato spazio e voce a tante piccole storie che ne raccontano una grande, grandissima, e rivoluzionaria. Raccontano di come sia davvero possibile realizzare un mondo di pace nella quotidianità.

Una giornata in cui sono state avanzate proposte che a molti sembreranno magari fuori dal mondo, visionarie e utopiche, ma che forse basterebbe solo un pizzico di buona volontà per far diventare realtà concreta.

Leggi tutto...

Torneo "Passa il pallone della solidarietà"

foto eventoMorbio Inferiore, 7 giugno 2015

Su invito degli amici del comitato S.O.S. Villaggi dei Bambini, l’UPF-Ticino domenica 7 giugno, ha collaborato e sponsorizzato la Peace Cup.

Ringraziamo tutti i partecipanti, per avere fatto prevalere sul campo da gioco il fair-play, l’autocontrollo, la solidarietà, ed essere stati vettori di valori e modelli comportamentali positivi.

Leggi tutto...

Un Calcio per la Pace

videoTorino 20 - 25 marzo 2015

La UPF-Ticino ha partecipato con una sponsorizzazione all'evento internazionale per la pace e la riconciliazione: "Un Calcio per la Pace". Un evento storico, anche per chi non è appassionato di sport.

7 bambini israeliani e 7 bambini palestinesi di 11 anni, provenienti da piccoli villaggi del nord, non lontani dai Territori Occupati, tutti appassionati di calcio, sono stati i piccoli ambasciatori di questo progetto, organizzato da UPF (Universal Peace Federation) e WFWP-Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo Italia.

"Un Calcio per la Pace", attraverso i Peace Dreamers, si è inserito nel progetto congiunto di Juventus FC e Centro UNESCO di Torino "Un Calcio al Razzismo: Gioca con me" un progetto per dimostrare come valori sani, educativi e universali come la pace, la fratellanza ed il rispetto reciproco possano essere testimoniati in modo semplice, anche grazie ad una partita di calcio. Guarda il video...

Conoscere il partner tra speranza e disillusione

slideLugano, 15 ottobre 2014,

presso il Canvetto Luganese a Molino Nuovo, si è tenuta la conferenza "Conoscere il partner tra speranza e disillusione".

L’evento, organizzato dalla Universal Peace Federation Ticino è stato introdotto dal vicepresidente dell’associazione Mauro Sarasso, che ha presentato la relatrice della serata, la dottoressa e psicologa italiana Onorina Gibi, specialista in problemi di relazione di coppia.

La dottoressa Gibi ha introdotto la sua relazione spiegando che l’incapacità di relazionarsi col proprio partner è un tema assai impegnativo su cui parlare, ma che è importante approfondire l’argomento in quanto coinvolge all’incirca il 30% delle coppie in occidente. In seguito ha spiegato che esistono diversi tipi di problemi di relazione che fanno soffrire le persone e che ognuno di essi è riconducibile ad una diversa tipologia di partner. Leggi tutto...

Convegno: "Educazione alla pace - Visione e percorsi"

foto eventoMonza, 20 settembre 2014

Si è tenuto all’Urban Center di Monza, il Convegno «Educazione alla Pace – Visione e percorsi»; l’incontro è stato seguito, in serata, dall'ormai consueta Veglia Interreligiosa di preghiera per la pace nel mondo.

Un Convegno per certi aspetti unico: dal punto di vista della struttura per il gran numero dei relatori; dal punto di vista dei contenuti per la concretezza delle proposte avanzate e delle realizzazioni concrete presentate; dal punto di vista dello spirito dell’incontro notevole la convergenza degli interventi sugli argomenti in discussione.

Pur nell'espressione di idee diverse, le parole chiave sono state: "convergenza", "rispetto", "accettazione", "interazione", "cooperazione". Leggi tutto...

International Day of families 2014

foto eventoGeneva, 30 June - 1 July 2014

In commemoration of the 20th Anniversary of the International Year of the Family, the Universal Peace Federation (UPF) and the Women?s Federation for World Peace, International (WFWPI) together with the support of the Federation of Catholic Family Associations in Europe (FAFCE) and the Fondation L?entreconnaissance jointly sponsored a 2 day Conference at the United Nations? Palais des Nations. Leggi tutto...

Ricordi e Testimonianze di una Missione di Pace

slideBreganzona, 16 ottobre 2013,

Quest'anno ricorre il 60° anniversario dell'armistizio nella guerra fra le due Coree. Un cessate il fuoco che non si è mai trasformato in pace e sulla cui applicazione, a distanza di decenni, vigilano ancora nella zona smilitarizzata a Panmunjom alcuni militi svizzeri.

Il 7 luglio 1953, il Consiglio federale Svizzero ha deciso l'impiego di una delegazione svizzera nelle missioni neutrali in Corea.

Tra gli ufficiali ticinesi inviati in Corea c'erano Marco Bagutti, che prestò servizio nel 1954, e Giovanni Foletti nel 1978. Leggi tutto...

Promuovere il valore dell’educazione e la cultura del volontariato

gruppo volontariOLT 2013,

Da settembre 2012 a luglio 2013 Giulia si è unita a un gruppo di giovani chiamato Oceania Leadership Team. Questa iniziativa coinvolge volontari provenienti da tutto il mondo, tra cui Canada, Stati Uniti, Francia, Italia, Svizzera e Australia quest’anno.

Lo scopo del programma, della durata di un anno, è quello di sviluppare e rafforzare qualità di leadership, principi morali universali e uno stile di vita sano. I partecipanti imparano a promuovere il valore dell’educazione e la cultura del volontariato.

Meta finale è un’esperienza nelle isole del Pacifico, dove i partecipanti vengono coinvolti in progetti di aiuto e di sensibilizzazione alla prevenzione dell’HIV e AIDS, problema ancora diffuso in molte delle isole visitate. Leggi tutto...

Altre Attività

fotoAttività 2016 - 2009,

Qui di seguito puoi trovare le altre attività svolte negli anni passati. Vai alle attività...